Autore - Gruppo Indaco

Gli infestanti correlati ad alluvioni e allagamenti

La vulnerabilità di un territorio o di una città è legata prevalentemente alla modalità di gestione delle acque e al grado di impermeabilizzazione del suolo. Per decenni le reti di smaltimento idrico sono state dimensionate in relazione a rovesci e alluvioni che avvenivano per brevi intervalli di tempo, ma gli attuali cambiamenti climatici e l’incremento progressivo dell’urbanizzazione stanno favorendo fenomeni sempre più estremi che mettono in crisi il sistema idrologico di diversi centri urbani ed extraurbani. La rete fognaria ad esempio, [...]

Leggi di più...

Processionaria del pino: le strategie di controllo

La processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) è un insetto dell’ordine dei lepidotteri appartenente alla famiglia Notodontidae, presente in tutta Italia e largamente diffuso in tutti i paesi del bacino del Mediterraneo. Deve il suo nome alla caratteristica abitudine dei bruchi di muoversi in fila, formando una sorta di “processione”. Attacca prevalentemente diversi generi di pino, ma può rinvenirsi anche su cedri e larici. La processionaria, oltre a defogliare intere piante, può costituire un pericolo per l’uomo e gli animali [...]

Leggi di più...

Disinfestazione ecologica delle cimici dei letti

Le cimici dei letti sono decisamente i parassiti infestanti più difficili da affrontare con successo, difatti qualunque intervento per loro controllo, va attentamente programmato, adattato alla tipologia dell’ambiente infestato e soprattutto eseguito in maniera professionale. L’obiettivo dell’intervento, al contrario di quanto avviene per altri infestanti, non può essere la riduzione della popolazione a livelli di buona sopportabilità, ma deve essere solo ed esclusivamente l’eradicazione dell’infestazione, ovvero la totale eliminazione di adulti, forme giovanili e uova. Uno specifico protocollo d’intervento [...]

Leggi di più...

Il controllo delle formiche infestanti

Le formiche sono insetti appartenenti all’ordine degli imenotteri (come api e vespe), vivono in colonie organizzate e suddivise in caste, dove ogni formica è geneticamente e morfologicamente deputata a una specifica funzione. Si trovano in quasi ogni ambiente terrestre sia naturale che occupato dalle attività umane, hanno bisogno di luoghi riparati e costruiscono i loro nidi o formicai sottoterra, all’interno delle strutture o a ridosso delle stesse. Formica carpentiere Sono insetti molto importanti per l’intero ecosistema essendo predatori, spazzini, [...]

Leggi di più...

Imenotteri aculeati: caratteristiche e controllo

Tra le tante specie di imenotteri presenti nel nostro Paese, soltanto alcune possono ritenersi pericolose essenzialmente per la possibilità di inoculare il veleno attraverso la puntura. Occorre innanzitutto ricordare che in genere questi insetti pungono solamente per difesa. Gli imenotteri aculeati che possono venire con più frequenza a contatto con l’uomo sono rappresentati prevalentemente da api, vespe e calabroni. Le api possono arrecare problematiche quando sciamano. La sciamatura delle api è un fenomeno naturale che parte del loro ciclo biologico [...]

Leggi di più...

Lotta alle zanzare: L’importanza sanitaria e le strategie di controllo

Il commercio a livello globale, l’aumento dei trasporti e dello spostamento di persone, assieme ai cambiamenti climatici e ambientali, amplificano il rischio di introduzione di specie esotiche e il loro adattamento in nuovi ambienti. In particolare l’importazione di zanzare del genere Aedes (Aedes albopictus, Aedes aegypti, Aedes japonicus, Aedes koreicus, ecc.) rappresenta un importante rischio sanitario. La zanzara tigre (Aedes albopictus), ormai radicata nel nostro Paese, è una specie di origine asiatica arrivata in Italia nel 1990, si è diffusa [...]

Leggi di più...

Lotta biologica per il controllo delle mosche

In questi ultimi anni, il problema della massiccia presenza di mosche negli allevamenti di bestiame e nelle discariche di rifiuti organici, è andato aggravandosi, anche in considerazione del fatto che le mosche sono insetti in grado di sviluppare resistenza ai formulati chimici e conseguentemente i trattamenti insetticidi risultano sempre meno efficaci. Per sopperire a tale problematica, sono stati sviluppati una serie di sistemi alternativi che privilegiano l’uso di prodotti e metodi eco-compatibili, tra questi, un sistema innovativo che appare [...]

Leggi di più...

La Zecca del piccione: generalità, diffusione e controllo

La sempre più comune diffusione dei piccioni nei centri abitati spesso è causa di seri danni all’ambiente, al patrimonio artistico (degrado di piazze, chiese, statue, palazzi) e alla salute umana, al punto che questo volatile può essere considerato a tutti gli effetti un infestante degli ambienti urbani. La potenzialità riproduttiva del piccione, l’assenza di predatori naturali nei centri abitati, la grande disponibilità di cibo e di siti di nidificazione, hanno come conseguenza un notevole incremento della popolazione a discapito dello [...]

Leggi di più...

Gestione integrata delle infestazioni da blatte

Le blatte, comunemente note come “scarafaggi”, sono tra i più importanti insetti infestanti associati all’uomo e alle sue attività produttive. La presenza di blatte negli ambienti civilizzati, comporta gravi rischi di natura igienico-sanitaria, anche in caso di modeste infestazioni. Questi insetti possono infatti trasportare una grande varietà di microrganismi patogeni e possono essere causa di disturbi allergici e asmatici. Essi possono inoltre arrecare anche danni diretti come il consumo di derrate alimentari e la contaminazione di alimenti, oggetti e [...]

Leggi di più...

Il metodo della “confusione sessuale” per il controllo delle tignole, gli infestanti delle derrate alimentari.

La tignola fasciata della farina, l’infestante delle derrate alimentari più temuto. I lepidotteri che infestano le derrate alimentari, detti anche tignole, sono considerati estremamente pericolosi e dannosi, perché dotati di una notevole capacità di adattamento alle più svariate condizioni ambientali e alimentari. In particolare la tignola fasciata della farina (Plodia interpunctella) è ritenuta l’infestante delle derrate alimentari economicamente più dannoso. Il commercio e la movimentazione delle merci e delle materie prime sono le cause principali di diffusione di questi insetti. Le [...]

Leggi di più...