Disinfestazione insetti volanti

Insetti che volano e disturbano, larve sulle superfici e negli anfratti, fastidiosi ronzii e contaminazione dei cibi: gli insetti volanti devono essere rimossi al più presto da qualsiasi ambiente lavorativo.

 

Nell’ambiente dell’industria alimentare, a ogni livello della filiera, pochi nemici sono tanto subdoli e pericolosi quanto gli insetti volanti. Oltre al normale rischio di punture, sgradevole per chi lavora nell’ambiente, vi sono rischi ben più gravi di contaminazione degli alimenti e di diffusione di malattie; a questo va aggiunto, per quella parte di attività che prevede contatto con la clientela (pensiamo, ad esempio, ai ristoranti) un danno di immagine molto concreto che non può che riflettersi sui guadagni aziendali. Già ai primi segnali di infestazione, quindi, diventa essenziale occuparsi dell’eliminazione del problema.

La disinfestazione degli insetti volanti deve necessariamente partire da un’analisi professionale della situazione che identifichi, innanzitutto, quale sia la specie di insetto che sta infestando l’ambiente lavorativo: metodi e tecniche per eliminare le zanzare, infatti sono diversi da quelli necessari per disinfestare dalle vespe, o dalle mosche. Effettuata tale analisi, si potrà procedere a tutte le azioni necessarie a ridurre ed eliminare la presenza non solo degli insetti volanti, catturabili ad esempio con lampade a piastra collante, ma anche e soprattutto dei loro focolai d’infestazione, così da scongiurare quanto più possibile il rischio riproduttivo. Tutto questo verrà naturalmente consolidato, nell’ambito di un piano di monitoraggio degli insetti volanti, con controlli costanti della situazione effettiva.

Riassumendo, ecco i principali insetti volanti dai quali possiamo liberarvi:

  • Mosche
  • Zanzare
  • Cimici
  • Vespe
  • Calabroni
  • Tignole e falene
  • Moscerini

 

Per discutere di come gestire il vostro problema di infestazione da insetti volanti, contattateci subito: basta cliccare qui.