Disinfestazione moscerini

Si vedono volare vicino la frutta o ai liquidi zuccherini, vicino la macchina spremiagrumi e nelle vicinanze di prodotti alimentari, in luoghi umidi o vicino all’acqua i moscerini sono piccoli insetti volanti che possono provocare danni di ordine igienico-sanitario.


Con il termine “moscerini” spesso si fa riferimento a quegli insetti volanti che somigliano alle mosche, ma che sono rispetto a esse di dimensioni più ridotte (1-4 mm). In realtà sotto questo gruppo di insetti rientrano numerose specie, ma ci limiteremo a prendere in considerazione solo quelle che più di sovente possono causare delle infestazioni. Tra i moscerini infestanti degli ambienti domestici e industriali sono sicuramente da annoverare le drosofile (Drosophila sp.), chiamate anche moscerini della frutta, e i pappataci (Psychoda alternata).
Per quanto riguarda le drosofile, la loro attività negli ambienti confinati si evince quando è presente della frutta conservata troppo matura o nelle prime fasi di marcescenza, oppure quando vi è la presenza di lieviti (in particolare residui e ristagni organici). I pappataci, invece, sono specie potenzialmente vettori di microrganismi e si rinvengono frequentemente in prossimità di servizi igienici, lavandini, o dove vi sia un elevato tasso di umidità. Inoltre, possono svilupparsi all’interno dei sifoni dell’impianto idrico o negli scarichi fognari che presentano ristagni.

Misure di prevenzione
Drosofile e pappataci sono insetti che per il loro sviluppo hanno bisogno di ristagni liquidi dove possono deporre le uova e far sviluppare le larve (come per le zanzare). Pertanto, il primo e il più importante passo per l’eliminazione di questi infestanti è trovare tutti i ristagni, asciugarli e soprattutto evitare che si riformino. Risulta molto efficace trattare gli scarichi con specifici prodotti enzimatici i quali eliminano il substrato di alimentazione e sviluppo dei moscerini, con conseguente riduzione progressiva degli insetti adulti.

Trattamento integrato
Attuate le misure preventive descritte in precedenza, sarà necessario eliminare gli insetti presenti negli ambienti. Come la maggior parte degli insetti volanti, anche i moscerini vengono attratti dalla luce ultravioletta, pertanto l’uso di trappole a luce UV risulta un efficace metodo di contenimento, oltre a consentire di rendersi subito conto dell’inizio di un’infestazione attraverso il monitoraggio.
Nel caso di gravi infestazioni, può anche essere necessario intervenire con un azione insetticida. Proprio le delicate aree in cui si esegue il trattamento (impianti idrici e di aerazione, cucine, dispense), i prodotti utilizzati sono abbattenti e hanno anche la caratteristica di essere molto volatili, pertanto non lasciano residui nell’ambiente.